Il territorio - lorasesta

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il territorio

Bed & Breakfast

VerzagoMontorfano e Golf Villa d'EsteCantùMilanoMilanoMilanoOggionoPusianoErbaCanzoAssoNessoLezzenoBellagioLeccoMandello LarioVarennaBellanoDervio Corenno PlinioColicoSondrio-MorbegnoSt.Moritz-Madesimo-ChiavennaDomasoGravedonaDongoCampione d'ItaliaLuganoPorlezzaMenaggioTremezzo CadenabbiaLennoValle IntelviArgegnoLaglioCernobbioComo


Il territorio

Il B&B L’Ora Sesta si trova ad Orsenigo, piccolo paese composto dalle località di Parzano, Foppa, Lavandaio, Dosso Pelato, San Giuseppe e Cassinazza. Il suo suffisso in “igo” ne attesterebbe l’origine celtica, anche se altri pensano che il nome derivi dal latino Ursus niger o Ursus iniquus (orso nero, pericoloso) o ancora da Ursus vicus, paese dell’orso, visto che la zona era nella preistoria effettivamente popolata di orsi.

Durante il medioevo Orsenigo ricoprì un ruolo importante durante la guerra tra Federico Barbarossa e i milanesi, nel 1100. L’imperatore, con i suoi interventi politici e militari per restaurare il potere della Corona, aveva sollevato la rabbia dei Comuni che all’epoca erano in pieno sviluppo.
Nella famosa battaglia di Tassera del 9 agosto 1160, Orsenigo e altri Comuni fecero pendere la bilancia dalla parte dei dei milanesi sul Barbarossa: per questo gli abitanti di Orsenigo ottennero la cittadinanza milanese e divennero membri della popolazione di Porta Orientale (l’odierna Porta Venezia). Questa condizione resistette anche sotto i Visconti, gli Sforza e gli Spagnoli.

Nelle successive guerre tra i guelfi - nemici dell’Impero - e ghibellini, ricordiamo il passaggio di Ottone Visconti a Orsenigo dopo la sconfitta del 1276 a Castelseprio.
Altro cittadino illustre fu Simone da Orsenigo che il 6 dicembre 1387 fu eletto primo ingegnere generale della Fabbrica del Duomo di Milano. Simone pare aver realizzato il primo progetto di planimetria e costruzione del Duomo: in particolare la zona dell’abside dovrebbe essere una sua creazione.

Nel 1441 i Comuni di Orsenigo e Parzano vennero ceduti come feudi ai conti Dal Verme da parte del duca Filippo Maria Visconti.
Orsenigo e di Parzano sono associati per la prima volta in un documento ufficiale nel 1751, in occasione della verifica delle modalità di amministrazione delle proprietà dello Stato condotta dalla Real Giunta di Censimento di Milano per gli austriaci.
Nel 1753 le due comunità furono divise ancora una volta: Orsenigo con Parzano e Orsenigo altra porzione, sotto al ducato di Milano.
Nel 1755, infine, l’istituzione delle province in Lombardia vide il comune di Orsenigo con Parzano “cadere” sotto la Provincia di Como.

Dal 1807 al 1815, il comune di Orsenigo con Parzano, fu associato al comune di Alzate. Con il rientro degli austriaci questa situazione cambiò e il paese fu assembrato al distretto di Erba.
Nel 1853 il Comune di Orsenigo, che comprendeva l’abitato di Parzano, venne aggiunto una volta per tutte alla Provincia di Como.
In epoca più vicina a noi, nel 1800, segnaliamo la presenza ad Orsenigo del pittore Filippo Carcano, che immortalò molti scorci caratteristici del paese.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu